Personalizzare le Basi di MusicaAmica.it

Periodo di test

Premessa

Quanto proposto in questa pagina (per ora in fase sperimentale) è dedicato principalmente a chi non conosce o non utilizza software di arrangiamento e composizione musicale come Band-in-a-Box. Coloro che invece già lo impiegano per le proprie produzioni non sentiranno certamente l'esigenza di farsi personalizzare le mie basi.
Sono certo che i più smaliziati troveranno le spiegazioni che seguono anche troppo semplificate, mi dispiace ma io preferisco scrivere in questo modo!

Introduzione alle Regole basilari per la richiesta

Le tracce strumentali delle basi che trovate in queste pagine sono generate da un software che utilizza a questo scopo registrazioni audio effettuate da veri musicisti. Queste registrazioni non sono dei semplici Sample (sui quali si appoggiano molti software popolari), sono esecuzioni "Live" fatte in studio, ed i file audio creati in questo modo vengono poi compressi e archiviati all'interno del programma raggruppandoli per Stili musicali. Quest'ultimi in seguito possono essere utilizzati come gli altri Stili del più classico formato Midi.

Una particolarità di questi Stili audio: ogni volta che il software genera le parti strumentali di un arrangiamento rielabora le esecuzioni "legate" allo Stile, creando parti strumentali talvolta identiche a quelle create in una precedente rielaborazione, ma più spesso solo somiglianti, e non di rado abbastanza diverse!
Ecco perché prendo in considerazione come possibile richiesta quella del doppiaggio di una traccia strumentale (provate ad immaginarvi una canzone suonata da un chitarrista, poi immaginatela suonata insieme da due chitarristi).

Modifiche richiedibili:

  • cambi di tonalità;
  • modifiche al tempo metronometrico, più veloce o più lento al massimo fino al 20%;
  • modifiche agli accordi;
  • aumento o riduzione di misure e/o di ritornelli;
  • inserimento o eliminazione di sezioni come Intro, inciso, finale, ecc. ;
  • eliminazione di una delle parti strumentali presenti nel Demo;
  • doppiaggio di una delle parti strumentali presenti nel Demo ma con rielaborazione della parte (in modo da farla sembrare eseguita da un secondo musicista);

NON RICHIEDIBILI:
a) L'aggiunta di una parte strumentale eseguita da uno strumento non presente nel Demo.
b) Una nuova base indicando "esplicitamente" il Titolo di una canzone famosa o comunque protetta dai Diritti d'autore.


L'arrangiamento della nuova base . . .

*   sarà costruito partendo da un Modello, e quest'ultimo potrà essere scelto solo individuandolo tra le basi musicali già pubblicate in queste pagine;

*   verrà elaborata da un software e non eseguita in tempo reale da veri musicisti;

*   verrà messa a disposizione con un Demo in formato mp3, un file Pdf con le sigle degli accordi, un archivio compresso in formato RAR contenente le tracce strumentali inserite nel Demo ma registrate in file separati;

*   potrà avere una lunghezza massima di 10 minuti;

*   NON conterrà parti strumentali solistiche, nemmeno per poche battute e nemmeno se la parte solistica risulta presente nel Demo.


Se dopo queste premesse siete ancora concretamente interessati e desiderate approfondire vi chiedo cortesemente di continuare a leggere prima di avventurarvi nella formulazione della richiesta, sono consapevole che a prima vista può apparire "disarmante", ma oltre ad un indispensabile regolamento trovate anche qualche indicazione per una corretta compilazione del Modulo e per l'eventuale preparazione di un file che potrebbe servire.

    REGOLAMENTO

    SPARTITO

    STRUTTURA DELLA COMPOSIZIONE

    FORM DI RICHIESTA

 

Regolamento

Durante la compilazione della richiesta è necessario accettarlo.

Aggiornato al 21 Novembre 2021

1)   La nuova base musicale sarà prodotta gratuitamente, ma anche la richiesta potrà essere inviata esclusivamente a titolo gratuito e nel rispetto di questo regolamento.
2)   La base sarà prodotta previa autorizzazione (data durante la compilazione della richiesta) alla sua libera pubblicazione in queste pagine.
3)   La nuova base musicale sarà pubblicata nel rispetto della Licenza Creative Commons 4.0 Internazionale che caratterizza i contenuti di queste pagine.
4)   Le richieste dovranno essere inoltrate con la compilazione di un Form, non si accettano richieste inviate direttamente via email.
5)   Ogni visitatore o visitatrice potrà chiedere al massimo 2 basi personalizzate al mese.
6)   Il Titolo potrà essere uguale o diverso dalla base di origine, se suggerito dal richiedente non dovrà contenere riferimenti religiosi o politici e, per quanto umanamente possibile, non dovrebbe nemmeno essere il Titolo di una composizione famosa, per questo potrebbe non essere sempre di libera scelta.
7)   Il nome proposto come Autore/Autrice delle personalizzazioni verrà inserito tra parentesi come prolungamento del Titolo, ad esempio:
        Titolo nuovo (di Paperino)
        Altro titolo nuovo (di Pippo e Pluto)
8)   La base "Modello" da personalizzare dovrà essere indicata scivendone il Titolo nell'apposito campo del Form.
9)   Se vengono richiesti cambi di accordi quest'ultimi, e la loro collocazione nello spazio temporale dell'esecuzione, dovranno essere indicati dal/dalla richiedente con l'invio a mezzo Email di un allegato (un file possibilmente in formato pdf), una sorta di spartito contenente le sigle degli accordi (niente note musicali).
L'Email andrà inviata all'indirizzo suggerito dal sistema subito dopo l'invio della richiesta tramite Form.
Nell’Email ricordate di aggiungere il nome (o lo pseudonimo) indicati nel Form di richiesta, e se preferite altre informazioni utili alla preparazione della base.
10)   L'Amministratore del sito si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento e senza preavviso questo Regolamento.

Sergio Antolini                

 

TORNA ALL'INDICE

La preparazione dello spartito (se necessario)

    a)   per comodità di linguaggio vorrei continuare a chiamarlo spartito, ma in realtà non si tratta nemmeno di un vero e proprio spartito, infatti deve contenere solo le sigle degli accordi che volendo potrebbero essere scritte su un qualsiasi pezzo di carta, o un semplice foglio raffigurante un pentagramma;
    b)   potete scaricarne da uno dei tanti siti che lo consentono, ma potete usufruire anche di questo piccolo archivio contenente, oltre ad un esempio, alcuni file utilizzabili allo scopo. Alcuni sono schemi elementari ma potrebbero aiutare concretamente nell'inserimento degli accordi chi non ha molta dimestichezza con il pentagramma;
    c)   consiglio di preparare con anticipo lo spartito, perché andrebbe anche scansionato e salvato nel proprio computer (o altro dispositivo utilizzato), per inviarlo all'indirizzo indicatovi dopo l'invio della richiesta;
    d)   può essere scritto anche a mano ma con la massima cura, e deve contenere TUTTE le sigle degli Accordi in calligrafia chiara e leggibile, inoltre le medesime devono essere posizionate con precisione all'interno dell'arrangiamento;
    e)   le sigle possono essere scritte in modo simile a questi esempi: C, Do, CMaj, Do Maj, Fa minore, Fa m, Fa -, Fm, Si diminuito, Si dim, Bdim, B7, Si settima, ecc.;
    f)   all'interno dello spartito è possibile (non obbligatorio ma consigliabile) inserire lettere alfabetiche, altri segni o breve testo a propria scelta, per indicare inizio o fine delle varie parti della struttura dell'arrangiamento, queste lettere, simboli o testo devono comunque avere un senso che le colleghi alle altre informazioni inserite durante la compilazione del Form di richiesta;
    g)   se gli accordi da modificare riguardano solo una piccola parte dell'arrangiamento è sufficiente inviare solo le misure coinvolte nella modifica.

 

TORNA ALL'INDICE

Struttura della composizione

Mi riferisco sempre ed esclusivamente agli arrangiamenti delle Basi musicali pubblicate in queste pagine. Potete ignorare le informazioni che seguono, ma se le modifiche che intendete chiedere coinvolgono anche la struttura della composizione potrebbero esservi utili.

Durante la compilazione del Form di richiesta, nello spazio Informazioni aggiuntive è possibile aggiungere le preferenze riguardanti le sezioni Intro, Finale, Ritornello, Ponte, Coda.

  • Intro = parte introduttiva della composizione, generalmente di durata breve, talvolta anche solo 2 o 4 misure.
  • Finale (o End) = parte conclusiva della composizione, anch’essa generalmente di durata breve come l’Intro.
  • Ritornello (o Chorus) = parte della composizione che comprende tutto ciò che sta tra l’Intro e il Finale.
    Può essere ripetuto 2, 3 o anche più volte prima dell’esecuzione del Finale.
    Spesso nella ripetizione il Ritornello è una copia modificata di se stesso, faccio un esempio: pensate ad una chitarra che esegue un primo Ritornello con un arpeggio dolce e delicato, ma quando inizia la ripetizione del Ritornello (medesima durata e accordi invariati!) l'arpeggio si trasforma in un'esecuzione forte con pennata possente. In questo caso potremmo catalogare i due ritornelli come Ritornello A e Ritornello B.
  • Ponte (o Bridge, o Inciso) = parte di composizione che spesso viene inserita alla fine di un Ritornello e subito prima della sua stessa ripetizione, con la particolare caratteristica di differenziarsi dal Ritornello se non stilisticamente o addirittura negli accordi, almeno nella sonorità.
    Frequentemente nei brani cantati viene utilizzato per assoli strumentali.
  • Coda = potrebbe fare le veci di un Ponte, ma più spesso si tratta di un Finale "lungo", o magari un Pre-Finale, in alcuni casi funziona come se fosse un Ritornello . . . "a sè stante".
    La Coda viene anche inserita al termine di un primo Ritornello, ad esempio per accentuare il cambiamento di "stile esecutivo" imposto dal Ritornello successivo.
    Quindi la sua particolarità più evidente (e fantasiosa!) è che può essere richiamata (con appositi simboli disposti miratamente sul pentagramma) in qualsiasi punto dell’arrangiamento.

 

TORNA ALL'INDICE

Vai al Modulo per la richiesta

 


Ultime modifiche in questa pagina:   22-Nov-2021